Beach Land | Fondamentali del beach volley: palleggio
58783
post-template-default,single,single-post,postid-58783,single-format-standard,qode-core-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,beach land-ver-1.4.1,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,grid_1300,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

Fondamentali del beach volley: palleggio

Tra i fondamentali del beach volley il palleggio rappresenta uno degli aspetti più importanti, poiché con un buon palleggio si possono impostare tutte le azioni di attacco e contrattacco.
Da un punto di vista tecnico, il palleggio, viene eseguito portando le mani ad altezza della fronte in modo tale da creare con il pollice e l’indice di entrambe le mani la forma di un cuore rovesciato. Contemporaneamente le gambe e le braccia si flettono, poiché é proprio da questa “flessione” che dipende la forza che si vuole imprimere alla palla una volta toccata.
(Anche il bagher può essere considerato un palleggio con le braccia, ma viene usato principalmente durante il momento della ricezione di una giocata avversaria).
Esistono tre tipologie di pallaggio: avanti, dietro e laterale. Il palleggio in alcune fasi di gioco assume un ruolo ancora più importante perché diventa il momento dell’ “alzata”.
L’azione dell’alzata è fondamentale perché si tratta di passare al compagno di squadra una palla per effettuare una schiacciata verso il campo avversario. Eseguire una buona alzata non significa soltanto mandare la palla nel punto desiderato, ma soprattutto nel tempo adatto. Essere un buon alzatore richiede grandissima capacità di coordinazione sia nel tempo che nello spazio, ma soprattutto con il compagno di squadra. Allenarsi al palleggio e all’alzata è davvero molto importante per la riuscita positiva di un match. Sotto con l’allenamento!
Beach Land.